Il CORPO ABITATO “La Donna tra Movimento e Immagine nella cultura degli stereotipi”.

22 February 2016
di irene

Irene Mastrocicco
(fotografa, esperta in utilizzo della fotografia a scopo terapeutico ed autoritratto terapeutico)
Alessandra Fumai
(antropologa, danzatrice, esperta in discipline coreutiche).
Sono liete di invitarvi al Workshop Esperienziale
“IL CORPO ABITATO – la donna tra movimento e immagine nella cultura degli stereotipi”.
Rivolto a chi vuole intraprendere un lavoro di percezione e trasformazione corporea, affrontando la tematica della distorsione dell’immagine di Sè nella cultura degli stereotipi, attraverso il dialogo creativo di metodi propri e attivi della fotografia terapeutica, della foto-terapia e della danza.
Il Workshop si pone inoltre l’obbiettivo di dare alle partecipanti la possibilità di indagare la pluralità dell’ESSERE DONNA, dialogando in prospettiva critica con le immagini diffuse di bellezza e femminilità.
1

“La Donna Selvaggia porta tutto ciò di cui una donna ha bisogno per essere e sapere. Porta il medicamento per tutto. Porta storie e sogni e parole e canzoni e segni e simboli.”
Donne che corrono coi lupi – Clarissa Pinkola Estés

Strumenti di lavoro:
Con il termine Fotografia Terapeutica, si intendono tutti quegli interventi miranti ad utilizzare la fotografia a scopi esplorativi, di auto-indagine, o di auto-consapevolezza.
Viene impiegata allo scopo di aiutare le persone a diventare maggiormente consapevoli di alcuni aspetti della propria personalità e dei propri modi di essere.
Ci permette di imparare a vedere le cose in modo diverso.
Non è selettiva (a differenza dell’occhio umano) ed è quindi molto più oggettiva nel ritrarre ciò che vede.

La Danza è una presenza che ci insegna ad essere forti e allo stesso tempo docili nel modellarci alla vita.
Lei ci aiuta ad abitare pienamente il corpo, nella sua bellezza e potenzialità espressiva.
Il corpo è sempre un territorio critico e complesso per il suo essere vettore di molteplici significati e rappresentazioni culturali.
Attraverso il corpo si giocano tutta una serie di dinamiche simboliche spesso non evidenti che hanno però un ruolo determinante nella percezione del Sè
e nella costruzione di un equilibrio personale.

E’ necessaria la prenotazione per partecipare al workshop.
Il Workshop avrà luogo se si raggiungerà un numero minimo di partecipanti.
Il Workshop Esperienziale è rivolto a chiunque, non è necessario essere fotografi o danzatori per parteciparvi.

Dove e quando :
Sabato 08 Aprile dalle ore 10 alle 13 / dalle ore 14:30 alle 17:30.
Sabato 06 Maggio dalle ore 10 alle 13/ dalle ore 14:30 alle 17:30
Presso lo “Studio TdL”, via San Massimo 12 Torino.
Info e costi :
-Irene Mastrocicco 338-9868091 irenemastrocicco@hotmail.it www.irenemastrocicco.it
-Alessandra Fumai 333-6535526 alessandra.fumai@gmail.com

BIOGRAFIA

Sono una FOTOGRAFA esperta in utilizzo della Fotografia a scopo terapeutico ed Autoritratto terapeutico.
Nata nel 1984 in una famiglia in cui la passione per le Arti e la curiosità del Conoscere sono sempre state un elemento fondamentale.
Mi sono diplomata presso il “Primo Liceo Artistico” di Torino
e successivamente ho conseguito il Diploma di Laurea in Fotografia presso lo IED (Istituto Europeo di Design).
Della Fotografia mi hanno sempre affascinato due aspetti: uno più legato alla ricerca estetica dell’immagine
e l’altro connesso alla ricerca interiore tramite l’uso del mezzo fotografico in modo terapeutico.
Per questo motivo ho conseguito la specializzazione in Fotografia di Moda e di Fotoritocco Digitale presso la
John Kaverdash (Accademia di Fotografia) di Milano.
Ho frequentato numerosi workshop di fotografia di moda con il fotografo Franco Ferraris
e lavorato come assistente per numerosi fotografi.
Parallelamente ho intrapreso un percorso di ricerca personale di psicoterapia individuale e di gruppo
presso il centro Gestalt di Torino.
Professionalmente inizio lo studio dell’utilizzo clinico del ritratto ed autoritratto fotografico frequentando il corso di Autoritratto “L’immagine di sè” tenutosi da Silvia Reichendbach.
Attualmente sono in formazione per diventare facilitatrice  del metodo: “The self-portrait Experience” tenuto da Cristina Nunez, per approfondire gli aspetti dell’autoritratto nella relazione d’aiuto e con se stessi.
Ho partecipato al workshop intensivo di formazione in “Fototerapia e Fotografia terapeutica” tenuto da Netfo
(network italiano, fototerapia, fotografia terapeutica, fotografia sociale).
Ho partecipato al workshop di formazione in “Photolangage – Fotografia come oggetto di mediazione nel gruppo”.
Oltre a lavori di ricerca personale porto avanti numerosi lavori con singoli e con gruppi utilizzando
la fotografia come mezzo terapeutico e di conoscenza profonda di sé.
Collaboro con Psicologhe e Psicoterapeute portando avanti numerosi progetti, lavorando sia con adulti (in gruppo o individualmente) e sia nelle scuole (primarie e secondarie) attraverso laboratori esperienziali, trattando temi specifici, utilizzando sempre la fotografia come mezzo terapeutico.
Collaboro con scrittrici portando avanti progetti di foto-scrittura sociale.
Inoltre collaboro con danzatrici e danzaterapeute, portando avanti laboratori ed incontri in cui la fotografia terapeutica e la DMT si incontrano per lavorare attivamente sulla tematica del corpo e del movimento.
Porto avanti numerosi progetti personali di fotografia terapeutica sulla genitorialità, sul femminile, sulle relazioni familiari, sulla propria percezione corporea, sulle relazioni tra adolescenti legate al fenomeno del bullismo e all’importanza del dar voce alle proprie emozioni.
Sono tra i soci fondatori dell’Associazione di Promozione Sociale “La Tenda della Luna-Contro l’agire violento”, che si occupa di prevenzione, violenza intrafamiliare e violenza di genere.

CHIUDI